Dalida Dalida

La pistola di James Bond un proiettile sparò’
e rimasi incredulo al mio sguardo di vetro
Non ricordo se era mia quella mano stupida
Ma e’ l’indifferenza il male perchè se vuoi ti puoi isolare
ma non dovrebbe accadere, non dovrebbe accadere
non dovrebbe accadere mai!
Certi giorni canto e suono il piano a un angelo
Chiudo gli occhi e tornerei “non so dirti come e quando”
Dalida Dalida “non sarà domani” ma
Dalida Dalida stringimi la mano e vola insieme a me
e mi avevano avvertito far l’artista è vita strana
ma se poi lo sei davvero la solitudine è quotidiana
sono inquieto pure in cielo sopporto tutti e non me stesso
odio tanto il mio equilibrio e quando manca troppo spesso, vorrei averlo
Certi giorni canto e suono il piano a un angelo
Chiudo gli occhi e tornerei “non so dirti come e quando”
Dalida Dalida “non sarà domani” ma
Dalida Dalida
ritornare per vincere la solitudine e nel vento cantar canzoni
Vado ovunque se mi va immigrando la realta’
In campagna o in citta’ “Ciao amore” sono qua
Certi giorni canto e suono il piano a un angelo
Chiudo gli occhi e tornerei “non so dirti come e quando”
Dalida Dalida “non sarà domani” ma
Dalida Dalida stringimi la mano e vola insieme a me
Dalida Dalida strapperemo via la solitudine,
Dalida Dalida non può esser stato tutto inutile!

NOTE SUL BRANO:
“Dalida Dalida” è un omaggio al grande Luigi Tenco.
Dopo aver studiato le varie teorie sulla morte, ho deciso di affrontare il tema della solitudine da combattere in un mondo in cui nessuno dovrebbe poter restare solo.
In “Dalida Dalida”, Luigi Tenco prende per mano Dalida per tornare a combattere contro la solitudine. L’immagine richiama il cantautore seduto al pianoforte che suona per Dalida e gli angeli, riflettendo su se stesso fino a spazientirsi, proponendosi di aiutare chiunque stia vivendo la solitudine che ti lascia solo in balia di chi può nuocerti.
Nel brano “Dalida Dalida” sono presenti citazioni esplicite ai testi di Tenco come “non so dirti come e quando”…forse non sarà domani ma…”(vedrai vedrai), e riferimenti al testo di “Ciao amore, ciao”.
La pistola usata per lo sparo sembra fosse lo stesso modello di quella usata nel film James Bond.
Nel videoclip girato dal regista Claudio Spottl, si narra la dinamica delle ultime ore di vita di Tenco con un fantasioso rewind in cui il protagonista si riscatta puntando a sconfiggere la solitudine, ritornando sui propri passi.
La decisione di stare sul crinale senza propendere nettamente per una delle varie teorie riguardanti la sequenza degli ultimi avvenimenti della vita del cantante, è dovuta all’intenzione di spostare il focus sull’importanza di riflettere quanto nella società di oggi sia ingiustamente facile isolarsi e restare soli con le proprie inquietudini.
Il suicidio di una giovane amica è stato il motore per riflettere in maniera più profonda sull’argomento,e in un certo senso questo brano è dedicato a chi si è sentito solo da cancellarsi, a prescindere dalla verità sul caso Tenco.
Secondo Claudio Spottl, la solitudine, quella che a volte ci attanaglia dentro può impedirci di vedere con occhi limpidi la vita. Lefragole con questa canzone dedicata a Luigi Tenco hanno voluto mettere in luce questo infido nemico che è dentro di noi. Pur se attorniati da persone ci sentiamo a volte profondamente soli.
Gli amanti Tenco e Dalida, per molti erano una finzione commerciale, ma la fine della cantante, nel maggio ’87, suicida con un’overdose di barbiturici, la lega profondamente a Tenco e a tutte le persone sole che soffrono.
Alle 3 di notte del 24 dicembre 2015, ho inviato una mail al Memorial Tenco, per far ascoltare Dalida Dalida. Ero pronto per affondare nel letto quando Giuseppe Bita’, presidente dell’associazione culturale Luigi Tenco,mi contatta in chat per un’inattesa chiacchiera notturna. Era rimasto colpito dal nostro lavoro e dopo sette ore si divulgava un manifesta con la partecipazione de Lefragole al Memorial Tenco 2016. Fantastica è la notte!
Durante le fasi di arrangiamento abbiamo filmato una bozza improvvisata a casa di Dario.

Dalida Dalida da Dario

Dalida Dalida al Memorial Tenco

Post navigation